Torna al News Wall

Etna, un territorio da assaporare

Parla di nuovo dell’Etna, dei grappoli d’uva, di ozio, pigrizia, buoni cibi, sole. Getta un seme in me.

Henry Miller, Sexus

L’Etna è più di un luogo, è un’esperienza fatta di autentica bellezza, di natura incontaminata, di vibrazioni ancestrali e profonde che riescono a incantare i suoi visitatori. 

L’Etna è una meta che richiama ogni anno migliaia di visitatori da tutto il mondo che, una volta conosciuta questa terra affascinante, non possono far altro che tornare e tornare ancora perché la Sicilia accoglie e diventa casa per chiunque lo desideri. 

Un territorio che ha imparato ad essere all’altezza della sua bellezza e dei suoi visitatori e che è cresciuto di anno in anno, arricchendosi con strutture esclusive e di grande qualità.

Una natura straordinaria non poteva che favorire la nascita di prodotti enogastronomici eccellenti e conosciuti in tutto il mondo. Sospeso tra mare e cielo, l’Etna possiede un microclima unico, dato dalla presenza di un vulcano attivo che regala forti escursioni di temperature, dal mare poco distante e da una complessa biodiversità che va condivisa, tutelata e soprattutto custodita per preservare questo territorio unico.

Una delle espressioni più autentiche e arcaiche di questa terra feconda è certamente il vino. La mineralità del terreno, le contigenze ambientali e la tradizione vignaiola del luogo donano un vino con una natura così strutturata e complessa che riesce a esprimersi diversamente da contrada a contrada. Motivo per cui alcune cantine hanno scelto di dare il nome delle contrade ai loro prodotti. Un luogo che contiene più luoghi, capace di regalarvi sapori e profumi che difficilmente dimenticherete.

I vitigni autoctoni del territorio sono il Nerello Mascalese e il Nerello Cappuccio, il Carricante e il Mannella che troverete declinati in diverse espressioni perché il vino è più di un prodotto, racconta delle persone che lo hanno creato, del loro vissuto e del loro sentire, diventando espressione di un territorio ma anche di una comunità.

L’Etna è una meta versatile che sa e può adattarsi a qualunque tipo di viaggiatore. Uno sportivo e un amante della natura scaleranno il vulcano, percorrendo i suoi fitti sentieri. Gli amanti del buon bere e buon cibo potranno scegliere tra decine di luoghi tipici. Gli appassionati di arte e architettura potranno godere dell’arte barocca espressa nelle sue antiche e floride città.

Un territorio così ricco non può essere sintetizzato, anzi non deve, per cui abbiamo creato due Wine Tour che vogliono essere all’altezza delle vostre aspettative e dei vostri desideri…a grandi altitudini!

Wine Lovers Tour – Noto & Etna Sud

Il tour Noto & Etna Sud unisce arte, avventura e degustazioni in prestigiose cantine siciliane, alla scoperta di uno dei posti più amati e più belli della Sicilia barocca, la meravigliosa Noto. Quattro giorni di divertimento e spensieratezza, fra le degustazioni nelle cantine immerse nello splendido paesaggio siciliano Feudo Maccari, Planeta Buonivini, Zisola, Benanti, Nicosia e l’immancabile  visita al vulcano Etna. 

Wine Lovers Tour – Etna Nord

L’itinerario del vino Etna Nord è uno dei più emozionanti, pensato per chi ama il vino e il fresco della montagna che offre un rifugio ideale per riposarsi dal caldo. Il tour include le visite e le degustazioni nelle cantine più rinomate sulle pendici dell’Etna: Vivera, Feudo Vagliasindi, Planeta Sciaranuova, Cottanera, Palmento Costanzo per completare con la visita all’Etna,  il vulcano più attivo d’Europa, da cui si gode di meravigliose vedute sul mare.

L’Etna è un luogo possente e definito, non c’è spazio per sfumature; i colori sono netti e splendidi come le sensazioni che riesce a suscitare, antiche e forti per una terra magica e generosa che vi resterà nel cuore.

Condividi
FacebookTwitterCopy LinkPrint